Era la domenica del 1° aprile 1973, quando ho fatto il mio ingresso ufficiale come parroco e,a tutti gli effetti ecclesiastici, anche come sposo, padre e pastore nella parrocchia di San Giovanni di Motta di Livenza:  il mio bel San Giovanni.....

 

www.ilmiobelsangiovanni.it

......se il chicco di frumento non muore...........

Splashball

Per contattarci:   infospb@ilmiobelsangiovanni.it

 

Cosa è lo Splashball ?

 

Lo Splashball è uno sport, disciplina, hobby, svago, ritrovo o qual si voglia chiamarlo, simpatico giocato da un gruppo di persone che, come primo obiettivo mettono il divertimento e la sana compagnia, senza però dimenticare mai la competizione, e quindi senza regalare niente all'avversario o alla squadra avversaria.

 

Come funziona ?

 

Questo gioco si pratica a piedi scalzi in cinque giocatori più due riserve per squadra in un campo in gomma cosparso d'acqua e sapone con delle porte piccole e un regolamento simile al calcio ma tutto assestante. Solitamente all'inizio d'ogni torneo si gioca sull'onda del divertimento ma via via che ci si avvicina alla finale le gare assumono una facciata molto più professionale dando un'espressione vivace, grintosa e caratteristicamente bella del gioco.

 

Quando si gioca ?

Questo gioco si pratica preferibilmente nei mesi dell'anno più caldi ed in concomitanza di qualche manifestazione paesana locale.

 

Com'è nato ?

 

Nasce sul destra livenza a CAMPOMOLINO, una frazione di Gaiarine in provincia di Treviso alla fine degli anni 80, e precisamente nel 1989. Doveva essere un espediente per dare vivacità e frizzantezza ai festeggiamenti locali che soffrivano di un tono ormai troppo basso. Per questo il "Club 3 Molini" si inventa questo torneo che in breve tempo raggiunge apici mai sperati fino a contare la bellezza di 120 squadre, quindi più di 800 giocatori per torneo.

 

Com'è nato a San Giovanni ?

 

A San Giovanni lo Splashball è stato introdotto, anche qui nel contesto della sagra paesana già frequentatissima, nel giugno dell'anno 1999. Miccia di partenza una serata a fine estate del '98 tra amici e molti membri del comitato festeggiamenti locale dove, nel cortile di Villarosa (la antica villa dei fratelli Gini ex filanda), si cenava all'aperto con del sano cibo e sopratutto del buon vino.... molto buon vino. Qui Franco Bergamo, l'allora presidente del comitato, per scherzo, ma forse non tanto, lanciava il sasso (come si suol dire) a Sandro Garutti e Edi Zoia dicendogli che a riguardo di questo splashball ci si dovrebbe informare... capire le difficoltà... vedere l'impegno... fare dei conti ... ma la cosa morì li come era nata quella sera. Durante l'inverno però, il susseguirsi di vari incontri fece si che il progetto decollasse. Coadiuvati dagli amici gentilissimi di CAMPOMOLINO ed aiutati dagli sponsor locali, partiva non senza difficoltà la nuova sfida che, ancora oggi, anche se segnata da avvicendamenti a livello organizzativo, continua grazie a molte persone volenterose, ad essere un fiore all'occhiello della sagra del paese. Di lì a pochi anni molti altri paesi vicini si sono cimentati in questa manifestazione, facilitati dal lavoro già svolto dai paesi precursori. A tutt'oggi questo sport estivo è praticato da una cerchia di paesi limitrofi che a sua volta muove migliaia di giovani divisi in squadre che ogni anno confermano o smentiscono la loro bravura nella pratica di questo gioco.

Quindi ?

 

Quindi anche quest'anno San Giovanni propone il suo torneo confidando sopratutto nei giovani che dovranno far suo questo trofeo superando gara dopo gara questa dura competizione detenuta ormai da molti anni da squadre con giocatori non proprio giovanissimi, spinti però dall'entusiasmo, dall'audacia, dall'avventura, dal coraggio ma sopratutto dalla voglia di riconfermarsi.

 

Largo quindi alle iscrizioni allora e........... buon divertimento a tutti.